Nazarè Big Wave Challenge

Martedì 11 febbraio 2020 si è tenuto a Nazarè l’evento di big wave surfing organizzato dalla World Surf League. L’evento è stato unico nel suo genere, non solo per le incredibili prestazioni degli atleti ma anche per il nuovo format: i 19 surfisti (17 uomini e, per la prima volta, 2 donne) sono stati accoppiati formando 10 team, i quali hanno gareggiato l’uno contro l’altro sulle montagne liquide di Praia do Norte. Inoltre, alla fine della giornata sono stati gli stessi atleti ad eleggere i vincitori, votando per 4 categorie diverse: Onda del giorno (maschile), Onda del giorno (femminile), Best Team ed infine il “Commitment Award”.

Tra i 19 temerari figurava anche il nostro connazionale sardo Francisco Porcella che di certo non ha deluso le aspettative, mostrando una grande dimestichezza nel domare onde che raggiungevano i 15 metri di altezza! Sotto i riflettori però si è trovato l’Hawaiiano Kai Lenny, vero e proprio innovatore del big wave surfing, che ci ha impressionato con manovre mozzafiato di solito più adatte ad onde “normali”. Incredibili anche le prestazioni di Justine Dupont e Maya Gabeira, nonché di tutti gli altri atleti che hanno partecipato, dimostrando oltre al coraggio grandi abilità tecniche.

Vedere dal vivo uno spettacolo del genere è stato davvero sconvolgente, fuori da ogni immaginazione, senza senso! Ad ogni serie di onde sono rimasto a bocca aperta, non solo per il rumore e le vibrazioni che emettevano, ma anche pensando a quanto devono sembrare enormi viste da dentro l’acqua.. semplicemente una follia! Tuttavia questi ragazzi, coraggiosi o pazzi che siano, ci stanno dimostrando giorno dopo giorno cosa sia possibile con una tavola ai piedi in condizioni a dir poco spaventose. Condizioni pericolose che possono trasformarsi in dramma anche per i più esperti, come ha dimostrato l’incidente accaduto ai due Portoghesi Alex Botelho e Hugo Vau. Dopo essere stati scaraventati a 5 metri di altezza da un’onda mentre si trovavano sulla moto d’acqua, Botelho è stato recuperato in stato di incoscienza e trasportato con massima urgenza all’ospedale. Da parte nostra il più sentito augurio di buona guarigione ed in bocca al lupo per le prossime avventure!

DSC_0030

E’ incredibile quanto questo sport – totalmente diverso dal surf normale – si stia evolvendo di anno in anno. Sicuramente nel 2020 ne vedremo delle belle.

 

Vincitori

Wave of the Day (Man): Kai Lenny (Hawaii)

Wave of the Day (Woman): Justine Dupont (Francia)

Best Team: Young Bulls, formato da Kai Lenny & Lucas Chianca (Brasile)

Commitment Award: Water Safety Team

Ottavio Colazingari

Adventure Addicted
Autore
Ottavio Colazingari

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *